Akamai dots background

Practice Fusion

La piattaforma EHR basata sul cloud leader del settore di Practice Fusion garantisce scalabilità on-demand e performance rapide con Akamai

"Il livello di performance e scalabilità che Akamai offre ci aiuta a mantenere il margine competitivo".

John Hluboky , SVP del settore Technical Operations , Practice Fusion

La situazione

Fondata nel 2005, Practice Fusion è la più grande azienda EHR (Electronic Health Records) basata sul cloud degli Stati Uniti. Il suo obiettivo è quello di connettere medici, pazienti e dati per garantire una migliore assistenza sanitaria e salvare vite. I medici e i professionisti del settore sanitario utilizzano il sistema EHR di Practice Fusion per gestire processi quali definizione delle cartelle cliniche, prescrizioni elettroniche, ordini di laboratorio, gestione degli appuntamenti, invio di fax elettronici e indirizzamento agli specialisti. I moduli di fatturazione, diagnostica per immagini e laboratorio del sistema si integrano con una rete di farmacie, laboratori, centri di diagnostica per immagini e servizi di fatturazione medica di terze parti. Con oltre 600 partner connessi, la piattaforma aiuta a coordinare il settore dell'assistenza medica all'interno del più grande ecosistema sanitario degli Stati Uniti. Circa 30.000 studi medici si affidano alla piattaforma Practice Fusion, raggiungendo i 5 milioni di visite al mese. Inoltre, i pazienti possono accedere alle proprie cartelle cliniche, incluse le prescrizioni, le diagnosi e i risultati degli esami e possono cercare i medici per posizione e specialità, nonché richiedere un appuntamento online.

La sfida

L'utilizzo della piattaforma EHR di Practice Fusion registra un rapido incremento tra le ore 5:00 e le 11:00, quando i medici e il personale utilizzano la piattaforma per le applicazioni sanitarie, inclusa la programmazione, la definizione delle cartelle cliniche, il coordinamento dell'assistenza e ancora di più quando accedono anche i pazienti per gestire cartelle cliniche e appuntamenti. Si registrano livelli di utilizzo costanti alle ore 14:00 e lunghe code alle ore 20:00.

Per Practice Fusion non aveva senso dal punto di vista finanziario creare data center con un approccio basato sulle fasce diurne per ospitare questi modelli di traffico Internet, poiché il team dedicato avrebbe sempre dovuto far fronte ai picchi. In sostanza, circa il 75% dei costi giornalieri dell'infrastruttura dell'applicazione sanitaria sarebbe stato sprecato in capacità di elaborazione e di rete inutilizzate. Tuttavia, l'azienda doveva comunque essere in grado di supportare picchi di traffico imprevisti.

Al tempo stesso, Practice Fusion doveva mantenere le mobile performance. Quando è stata avviata l'azienda, la maggior parte dei medici e dei pazienti ha accolto con entusiasmo la possibilità di accedere alla piattaforma EHR dai propri computer desktop. Ma con l'aumento della popolarità dei dispositivi mobili, Practice Fusion ha spostato la struttura di EHR da Flex a HTML5, rendendo la piattaforma EHR pienamente reattiva ai dispositivi mobili. Secondo John Hluboky, SVP del settore Technical Operations di Practice Fusion, l'azienda voleva assicurare una user experience ottimale contenendo al tempo stesso i costi.

Gli obiettivi

A sostegno dei propri obiettivi, Practice Fusion doveva soddisfare tre requisiti chiave:

  • Miglioramento delle performance complessive. Con la presenza di alcuni utenti in cliniche mediche situate in aree rurali, l'azienda voleva garantire a medici e pazienti il rapido accesso alla piattaforma EHR indipendentemente dai dispositivi o dalla connettività a Internet 
  • Ottimizzazione dei costi. In parallelo alla rapida crescita della base utenti, Practice Fusion voleva supportare l'utilizzo di una piattaforma EHR estesa, senza incorrere in costi dell'infrastruttura dell'applicazione proibitivi.
  • Scalabilità per i picchi di traffico. L'azienda desiderava gestire i picchi di traffico senza aumentare l'infrastruttura della piattaforma EHR

Perché Akamai

Reputazione nel settore come fattore chiave
Una volta valutate le opzioni, Practice Fusion doveva giustificare il proprio modello di utilizzo esclusivo. Dal suo punto di vista, investire in un modello di utilizzo è il modo migliore per ottimizzare i costi di Practice Fusion.

In qualità di cliente Akamai dal 2012, Practice Fusion ha ovviamente valutato in che modo Akamai poteva contribuire al raggiungimento degli obiettivi. "Akamai ha distribuito rapidamente l'applicazione Flex nell'ambito di un download di file basato sul browser agli utenti finali", afferma Hluboky. Secondo Hluboky, Akamai si è classificata al primo posto grazie alla reputazione nel settore e alle precedenti esperienze del team con i servizi Akamai sia in Practice Fusion che in altre aziende. "Inoltre, è difficile superare il livello di esperienza garantito da Akamai, che vanta alcuni dei più illustri esperti del settore".

Performance rapide e scalabilità istantanea
Con la soluzione Dynamic Site Accelerator di Akamai, Practice Fusion ha visto un incremento medio del 30% nelle performance complessive. Ciò significa che medici e pazienti possono rapidamente accedere alla piattaforma e ai dati da qualsiasi posizione, con qualsiasi dispositivo. "Quando abbiamo lanciato la soluzione Akamai, abbiamo ricevuto un riscontro eccezionale da parte degli utenti in merito al miglioramento delle prestazioni", afferma Hluboky.

Al tempo stesso, Practice Fusion è stata in grado di gestire senza problemi picchi di traffico inaspettati degli utenti delle applicazioni del settore sanitario. Ad esempio, Practice Fusion è stata una delle prime piattaforme a integrare i codici ICD-10 e ha sperimentato un aumento di 10 volte del traffico degli utenti entro due ore dal rilascio della nuova funzionalità. "Non avremmo potuto in alcun modo prevedere volumi simili. Sarebbe stata una vera e propria incognita. Fortunatamente, con Akamai siamo riusciti a mitigare questo rischio", spiega Hluboky.

Posizione di leadership consolidata nel settore
La collaborazione con Akamai ha ridotto le barriere a livello di business per Practice Fusion. Ad esempio, Hluboky punta allo scenario ICD-10. Senza Akamai, Practice Fusion avrebbe dovuto limitare l'accesso alla funzionalità ICD-10. "Con Akamai, abbiamo la sicurezza giusta per proseguire ai nostri ritmi rapidi, garantendo comunque la disponibilità complessiva della nostra piattaforma e dei nostri servizi", spiega Hluboky.

Quando Practice Fusion ha lanciato la sua prima offerta nel 2007, è stata pioniera dell'assistenza sanitaria basata sul cloud. Ora, molte altre aziende competono per questo primato. "Il livello di performance e scalabilità che Akamai offre ci aiuta a mantenere il margine competitivo. Abbiamo avuto una fantastica esperienza con Akamai", conclude Hluboky.