Domande frequenti (FAQ) su IO

Avete domande su Akamai IO (Osservatorio Internet), sui dati in esso contenuti o sul modo in cui vengono raccolti i dati? Controllate le risposte qui.

Domande frequenti (FAQ) su IO

> D: Che cos’è l'Akamai IO? 

R: L'Akamai IO è un "sito di destinazione" che dimostra la prospettiva unica di Akamai su Internet e rappresenta, inoltre, una home page centralizzata per la community tecnica di Akamai. L'obiettivo primario del sito è di rendere in un certo senso l'Akamai Intelligent Platform "tangibile", attraverso i dati e le visualizzazioni provenienti dall'uso della piattaforma da parte di migliaia di clienti aziendali e milioni di utenti finali nel mondo. Il nome "Akamai IO" deriva da "Akamai Internet Observatory" (Osservatorio Internet di Akamai), che ha rappresentato il nome del progetto durante la fase di sviluppo. 

> D: Qual è l'origine dei dati?

R: Il feed dei dati di Akamai IO deriva dal campionamento del traffico della maggior parte dei siti Web distribuiti dalla CDN (rete per la distribuzione dei contenuti) di Akamai. Questo campionamento include oltre un miliardo di richieste al giorno, provenienti da tutto il mondo.

> D: Per questi dati ci sono dei preconcetti da considerare?

R: L'unico preconcetto nei confronti dei dati sta nel fatto che il traffico misurato proviene da siti Web ottimizzati da Akamai, i quali sono tendenzialmente siti Web con un volume di traffico relativamente elevato. Tuttavia, poiché i dati che mostriamo sono relativi agli utenti che navigano nei siti Web, e non ai siti Web stessi, ciò non dovrebbe costituire un problema. Tenete presente che i dati raccolti fino a metà aprile provengono da siti Web rivolti principalmente a utenti statunitensi, e di conseguenza questo potrebbe costituire un preconcetto.

> D: Perché le percentuali di utilizzo dei browser presentate in Akamai IO sono diverse da quelle pubblicate da [source]?

R: I dati relativi alla quota di mercato del browser dipendono sia dall'origine dei dati sia dal modo in cui vengono interpretati. Se Akamai IO mostra risultati diversi da quelli riportati altrove, confrontate l'origine dei dati e il metodo di identificazione del client utilizzato per decidere qual è più adatto alle vostre esigenze. Consigliamo inoltre di combinare queste informazioni con i dati delle vostre statistiche Web laddove possibile. 

> D: Perché la vista con grafico a torta mostra un browser che, invece, non viene visualizzato quando si passa alla vista con grafico a linee. 

R: Nella vista con grafico a torta, le percentuali visualizzate rappresentano le medie nell'arco dell'intero periodo: se la media è sufficientemente grande per posizionare il browser entro i primi 5/10/15 posti (qualunque sia la quantità selezionata), allora viene incluso nel grafico. Tuttavia, nella vista con grafico a linee, la determinazione dell'inclusione è basata sulla percentuale del browser dell'ultimo giorno del periodo di tempo selezionato. Se tale percentuale è comunque sufficientemente grande per posizionare il browser entro i primi 5/10/15 posti (qualunque sia la quantità selezionata), allora viene visualizzato nel grafico a linee. Se invece non rientra nella quantità selezionata, viene incluso nella categoria "altro".

> D: Akamai IO conteggia le visualizzazioni o le richieste di pagina? 

R: Le statistiche di Akamai IO si basano sul numero delle richieste effettuate da ciascun agente utente. In futuro, abbiamo in programma di mostrare queste statistiche per tipo di contenuto, consentendo un'analisi più approfondita e precisa dei dati.

> D: Come sono segmentate le reti "cellulari" e "non cellulari"?  

R: Akamai segmenta le reti in subnet granulari e analizza il traffico rilevato da tali subnet. Sono state stabilite soglie specifiche per il numero di richieste, il numero di agenti di utenti mobili e per la percentuale complessiva degli agenti di utenti mobili: se il traffico sulla subnet supera le soglie, viene classificato come "cellulare". Valutiamo periodicamente le reti e le metodologie di rilevamento e regoliamo le soglie per ottenere un rilevamento più accurato. Abbiamo applicato questo processo di classificazione anche ad altri dati correlati alle reti: i nomi dei sistemi autonomi spesso indicano che una rete viene utilizzata per il traffico cellulare (mobile). Tenete presente che il processo di classificazione è basato su tentativi e, data la natura fluida di queste reti, potrebbe non essere preciso al 100%. 

> D: Come vengono identificati i dispositivi specifici? 

R: La mappatura dell'agente utente a un ID client, così come la maggior parte dei metadati sui dispositivi, è basata su WURFL, con personalizzazioni e modifiche effettuate da noi. WURFL è un voluminoso repository di dispositivi che ci consente di identificare il dispositivo client e di conoscerne le proprietà. WURFL è fornito da Scientia Mobile, che offre un valore straordinario alla community Web sostenendo progetti come Akamai IO. 

> D: Qual è la roadmap di Akamai IO?

R: Attualmente Akamai IO comprende statistiche sull'utilizzo dei browser, e relativi trend, su reti fisse e per dispositivi mobili. In futuro abbiamo in programma di: 

  • Mostrare le statistiche sulle quote di mercato per aree geografiche. 
  • Supportare controlli più granulari sul modo in cui filtrare e raggruppare i dati. 
  • Incorporare formalmente i dati provenienti dal rapporto sullo stato di Internet di Akamai e altre visualizzazioni di dati già esistenti di Akamai in Akamai IO. 

> D: Cosa è successo il 16 febbraio 2013? Perché l'aspetto dei dati è così diverso rispetto al passato? 

R: Il 16 febbraio 2013 siamo passati ad un nuovo stream di dati globale, che fornisce un maggior numero di dati campionati per una precisione superiore. Stiamo ancora lavorando per eliminare alcune inefficienze in questo nuovo stream di dati, cercando di comprendere diversi modelli anomali, ma nel complesso il nuovo insieme di dati campione è più ampio e offre una migliore rappresentazione di Internet.

> D: In cosa si differenziano questi dati rispetto a quelli disponibili altrove? 

R: Tra i clienti di Akamai figurano alcuni dei maggiori siti Web. Inoltre, noi riceviamo circa due trilioni di richieste di contenuti al giorno provenienti da utenti dislocati in centinaia di paesi nel mondo. Sebbene l'estrazione delle informazioni da un data set così vasto non sia una cosa di poco conto, il campionamento anche solo di una parte infinitesimale di tali richieste ci offre comunque un data set valido dal punto di vista statistico. Inoltre, poiché rappresenta un utilizzo effettivo da parte di utenti reali, offre un'analisi dettagliata senza pari delle tendenze di utilizzo e delle user experience effettive. 

> D: Esistono dati su [argomento qui] e/o piani per incorporare i dati in Akamai IO?

R: Potremmo farlo. Inviateci una nota con ulteriori informazioni su ciò a cui siete interessati. 

> D: Perché Akamai non è coinvolta in [progetto dalla community qui]? Avrei un progetto della community che potrebbe interessare ad Akamai, con chi ne posso parlare?

R: Inviateci una nota con ulteriori informazioni sul progetto della community, compreso il link al sito Web pertinente, insieme alle motivazioni per cui ritenete che il progetto potrebbe interessare ad Akamai.