Akamai dots background

Akamai favorisce l'adozione di un protocollo web più veloce e sicuro

L'azienda, che attualmente collabora con oltre 150 clienti, distribuirà siti web HTTP/2

Cambridge, MA |

Akamai Technologies, Inc. (NASDAQ: AKAM), leader mondiale nell'offerta di servizi CDN (rete per la distribuzione dei contenuti), ha annunciato oggi che, a partire dalla presentazione di una dimostrazione in produzione di un sito HTTP/2 in occasione dell'evento Velocity del 2014, l'azienda sta attualmente collaborando con oltre 150 clienti per distribuire siti web con tecnologia HTTP/2 e sta estendendo il proprio programma HTTP/2 a tutti i clienti che utilizzano prodotti in possesso dei requisiti per distribuire contenuti web con crittografia TLS.

HTTP/2 rappresenta il primo importante aggiornamento del protocollo di rete HTTP in circa 20 anni. Anche se i siti web si sono notevolmente evoluti durante questo periodo, non è stato così per HTTP, il protocollo alla base del web. Grazie a funzionalità e capacità come il multiplexing e la concorrenza, la compressione dell'intestazione, il push del server, il supporto dei più recenti pacchetti di crittografia e la riduzione generale della complessità di sviluppo, il protocollo HTTP/2 è destinato a migliorare notevolmente le performance e la sicurezza/privacy del web di oggi.

"Negli ultimi 17 anni, i clienti si sono affidati ad Akamai per trasformare l'imprevedibile Internet in una piattaforma veloce, affidabile e sicura per le transazioni di e-commerce, la distribuzione di media avanzati e di applicazioni aziendali", ha spiegato Ash Kulkarni, Senior Vice President e General Manager della divisione Web Experience di Akamai. "HTTP/2 è un tassello cruciale per comporre il puzzle del modo in cui fornire web experience pressoché istantanee, specialmente agli utenti di dispositivi mobili su reti cellulari limitate. Akamai è orgogliosa di essere all'avanguardia nel favorire l'adozione di questo nuovo standard web".

Dato il profondo coinvolgimento dei suoi tecnici nel gruppo di lavoro HTTP della IETF, Akamai è stata fondamentale nella collaborazione con altri leader del settore per definire il nuovo protocollo HTTP/2. Le attività dell'azienda in questo campo hanno avuto base nel suo impegno a favore di utenti, provider di contenuti, provider di servizi, sviluppatori e di tutta la community di Internet in generale.

"Oltre ai grandi vantaggi in termini di performance, riteniamo che il protocollo HTTP/2 favorirà una più ampia adozione del TLS. Crediamo che la combinazione delle offerte TLS leader del settore di Akamai con il protocollo HTTP/2 forniranno un Internet più veloce e sicuro per tutti", ha proseguito Kulkarni.

Più del 70% delle richieste sulla CDN di Akamai provengono attualmente da browser compatibili con HTTP/2; ma nel prossimo futuro continueranno a essere utilizzate alcune versioni precedenti dei browser. Di conseguenza, l'implementazione di Akamai del protocollo HTTP/2 è stata progettata in modo da utilizzare sistemi di network intelligence ed end-user intelligence in tempo reale per l'applicazione dinamica delle appropriate ottimizzazioni delle performance al fine di garantire le performance migliori per ogni utente. Inoltre, riteniamo che Akamai sia in posizione privilegiata per offrire l'intelligence e gli strumenti necessari per trarre il massimo vantaggio dal passaggio al protocollo HTTP/2. Ad esempio, la facile configurabilità self-service e altamente granulare consente ai clienti di controllare l'implementazione di HTTP/2, mentre le funzionalità integrate di monitoraggio e reporting aiutano a misurarne l'impatto.

Un'organizzazione che sta usufruendo del supporto HTTP/2 di Akamai è Concur, provider leader mondiale di soluzioni e servizi integrati di viaggio e gestione delle spese.

"Gli utenti di Concur si affidano a noi per realizzare un viaggio perfetto e interagiscono con le nostre applicazioni da tutte le parti del mondo, spesso in condizioni "ostili per la rete". I progressi nel campo delle funzionalità di rete, come il protocollo HTTP/2, che possono offrire performance migliori agli utenti finali sono per noi importanti", ha dichiarato Drew Garner, Senior Director della divisione Cloud Architecture di Concur. "Akamai è stata in grado di avviare la distribuzione del nostro traffico su HTTP/2 quasi immediatamente dopo la ratifica del nuovo protocollo. Sono stati necessari circa 30 secondi per attivare HTTP/2. Finora, abbiamo osservato un notevole miglioramento delle performance e, per talune pagine, tempi di caricamento più veloci del 68% per gli utenti di telefonia mobile".

Per saperne di più su Akamai e HTTP/2, visitate http2.akamai.com.

Chi è Akamai

Leader mondiale nell'offerta di servizi CDN (rete per la distribuzione dei contenuti), Akamai si impegna per offrire ai propri clienti una rete Internet più veloce, affidabile e sicura, Le soluzioni avanzate per web performance, mobile performance, sicurezza sul cloud e distribuzione dei contenuti media dell'azienda stanno rivoluzionando il modo in cui le imprese ottimizzano le esperienze di acquisto, lavoro e intrattenimento ovunque e attraverso qualsiasi dispositivo. Per scoprire come le nostre soluzioni e il nostro team stanno aiutando le aziende a espandere il proprio business, visitate il sito www.akamai.com o blogs.akamai.com e seguite @Akamai su Twitter.

###

Dichiarazione di Akamai ai sensi del Private Securities Litigation Reform Act degli Stati Uniti
Questo documento contiene informazioni su aspettative, piani e prospettive future della direzione di Akamai che costituiscono dichiarazioni previsionali ai sensi delle disposizioni di limitazione della responsabilità contenute nel Private Securities Litigation Reform Act del 1995, incluse le dichiarazioni sui piani e le opportunità di business del futuro. Gli effettivi risultati potrebbero differire da quelli espressi in dette dichiarazioni previsionali in conseguenza di vari importanti fattori, tra cui, in via esemplificativa, mancato funzionamento di offerte o funzionalità di Akamai secondo le previsioni, mancata accettazione di dette offerte e funzionalità di servizi da parte del mercato, nonché altri fattori descritti nel rapporto di bilancio annuale della società nel modulo 10-K, nel rapporto trimestrale nel modulo 10-Q e in altri documenti periodicamente presentati alla commissione SEC.