Akamai dots background

Akamai ricorda Danny Lewin

L'11 settembre 2001 Akamai ha perso Danny Lewin, che viaggiava a bordo del volo American Airlines 11 schiantatosi contro il World Trade Center di New York. Sono passati molti anni, ma lo spirito e l'energia di Danny continuano a vivere in tutti noi, guidando Akamai nella sua strada verso il successo.

Danny

Innanzitutto, Danny era famoso per la sua genialità. Oltre ad aver pubblicato e presentato studi rivoluzionari alle più importanti conferenze informatiche, aveva ricevuto innumerevoli premi, compreso il Morris Joseph Lewin Award 1998 per la migliore tesi di master al MIT, che spiegava alcuni degli algoritmi tuttora alla base dei servizi Akamai. Danny era un dottorando del gruppo Algorithms del Laboratory for Computer Science del MIT.

In precedenza, aveva lavorato presso il laboratorio di ricerca IBM di Haifa, in Israele, dove ricopriva le posizioni di ricercatore a tempo pieno e di capo progetto. Nello stesso periodo conseguì due lauree presso la Technion, la principale università israeliana per gli studi in campo tecnologico. Nel 1995, Technion lo aveva nominato miglior studente dell’anno in informatica. Nell’ambito di IBM, era responsabile dello sviluppo e del supporto del sistema aziendale Genesys, un tool di verifica dei processori ampiamente utilizzato sia da IBM che da altre aziende, come AMD e SGS Thompson.

Nella sfera personale, Danny nutriva una fortissima passione per la velocità e la libertà, che si traduceva in un interesse insaziabile per le moto, le supercar e lo sci. Chiunque conoscesse Danny, sa che era un uomo sempre in movimento, fortemente motivato e incredibilmente competitivo. Riusciva a ispirare tutti coloro che lo circondavano e a spronarli affinché dessero il meglio. Non era tipo da accettare rifiuti e se qualcuno o qualcosa lo ostacolava gli dava dell’“obstreperous”, cioè indisciplinato, la sua parola preferita.

Nato a Denver, in Colorado, e cresciuto a Gerusalemme, Danny era stato un ufficiale delle forze di difesa israeliane e aveva servito il proprio Paese per un periodo di leva durato oltre quattro anni. Si era laureato con lode in discipline umanistiche e scientifiche presso la Technion e aveva conseguito una laurea magistrale al MIT.

È scomparso all’età di 31 anni, lasciando moglie e due figli.