Divisione Digitale del Gruppo Espresso (Elemedia S.p.A)

La Divisione Digitale del Gruppo Espresso (Elemedia SpA) sceglie la piattaforma intelligente di Akamai come CDN nel cammino verso l’innovazione in campo editoriale

“Scegliere di rinnovarsi continuamente, avendo il coraggio di sperimentare, è fondamentale per un gruppo editoriale; è la nostra vision da sempre. Scegliere di affidarci ad Akamai per la distribuzione dei contenuti e la gestione dei picchi di traffico significa non doverci più preoccupare della parte tecnica e poterci, quindi, dedicare al massimo al nostro pubblico online”

Luigi Lobello , CTO della Divisione Digitale del Gruppo Espresso (Elemedia S.p.A) ,

La situazione

Con oltre 2,2 milioni di utenti che ogni giorno (fonte: AWDB) si collegano online per leggere notizie, ascoltare la radio e interagire con le app, il Gruppo Espresso è oggi uno dei maggiori editori italiani.

Elemedia S.p.A, è la divisione del Gruppo Espresso che si occupa di gestire tutte le property digitali del Gruppo, garantendone una presenza di assoluta eccellenza su tutte le piattaforme d’accesso da parte del nutrito pubblico online, inclusi web, mobile, tablet, smart TV e app native. Tra le property digitali vi sono il sito di notizie Repubblica.it e le sue 9 edizioni locali, i siti web dei 13 quotidiani locali del Gruppo Espresso e la piattaforma di Repubblica TV. Del network fanno parte, Huffington Post Italia, Business Insider Italia, MyMovies.it, Tvzap, Limesonline e i siti web e le app delle tre radio nazionali, Radio Deejay, Radio Capital e m2o. Nel corso del solo mese di agosto 2016, sono stati quasi 5 milioni e mezzo gli utenti Facebook che hanno letto i contenuti di Repubblica da un dispositivo mobile.

La sfida

Per diverso tempo, la Divisione Digitale del Gruppo Espresso si è affidata a soluzioni tecnologiche on premise per la distribuzione dei contenuti sulle proprie piattaforme digitali. Tuttavia, il progressivo mutamento nelle modalità di fruizione da parte del pubblico – sempre più spostate verso l’online – ha dimostrato come le soluzioni esistenti non fossero ormai più sufficienti.

Consapevoli della profonda trasformazione in corso nel mondo dell’informazione e dell’intrattenimento e decisa a farsi trovare pronta di fronte alle sfide del futuro, la Divisione Digitale del Gruppo Espresso ha scelto di intraprendere un’importante fase di trasformazione tecnologica, avviando una completa migrazione al cloud della propria infrastruttura digitale.

Per rispondere a queste nuove necessità, la Divisione Digitale del Gruppo Espresso ha avviato la ricerca di una soluzione che potesse assicurare la distribuzione dei contenuti online su qualsiasi tipo di dispositivo e su tutto il territorio nazionale, garantendo ottime performance, la migliore user experience possibile nonché la gestione dei picchi di traffico.

Inoltre, l’editore ha via via iniziato a veicolare traffico e contenuti sempre maggiori e sempre più complessi, fino ad arrivare ai numeri di oggi, che toccano i 150 video al giorno con un aumento esponenziale del live streaming. Ad oggi, il Gruppo trasmette reportage in diretta e si ritrova a dover gestire un incredibile aumento del consumo di streaming live audio, dovuto alla presenza nel network delle tre radio, che da solo rappresenta circa il 30% del traffico supportato dall’intera infrastruttura del Gruppo.

Coinvolgere il lettore online con immagini e video e anticipare le aspettative del pubblico è fondamentale per un editore che si occupa di informazione a 360 gradi. Nell’editoria la carta vincente è la rapidità nell’offerta di nuovi e innovativi metodi di coinvolgimento degli utenti. Ecco, quindi, che elementi quali la flessibilità nel gestire i picchi di traffico, la velocità nel veicolare i contenuti, la capacità nel testare nuovi processi e nuovi prodotti con cicli continui e brevi di rilascio possono fare un’enorme differenza.

Gli obiettivi

Elemedia doveva soddisfare tre requisiti chiave per supportare i propri obiettivi di business:

  • Efficace distribuzione dei contenuti. Elemedia aveva la necessità di gestire efficacemente la distribuzione di contenuti statici e dinamici, garantendone la massima ottimizzazione in fase di erogazione agli utenti finali.
  • Gestione di inattesi picchi di traffico. L’azienda aveva bisogno di poter scalare e gestire in orizzontale e verticale in tempo reale picchi di traffico inattesi sull’intera infrastruttura, dovuti soprattutto a notizie di cronaca.
  • Implementazione di HTTP/2. Elemedia voleva sfruttare la superiorità in termini di performance del protocollo HTTP/2.

Perché Akamai?

Insieme per rispondere alle sfide del mercato
Dopo aver preso in esame diverse soluzioni presenti sul mercato, Elemedia ha cominciato a valutare anche le soluzioni di web performance di Akamai, con la quale vanta una partnership consolidatasi negli anni. Elemedia ha identificato in ION, la principale delle soluzioni di web performance di Akamai, la migliore tecnologia per rispondere alle esigenze di qualità, efficienza e affidabilità del servizio. ION ha dimostrato di essere la risposta a tutte queste necessità ed è stata, pertanto, implementata per l’erogazione di tutte le pagine locali e nazionali del sito di Repubblica. Il prossimo passo sarà quello di estendere la soluzione anche a tutte le altre piattaforme e le app del network.

Scegliere di rinnovarsi continuamente, avendo il coraggio di sperimentare, è fondamentale per un gruppo editoriale; è la nostra vision da sempre. Scegliere di affidarci ad Akamai per la distribuzione dei contenuti e la gestione dei picchi di traffico significa non doverci più preoccupare della parte tecnica e poterci, quindi, dedicare al massimo al nostro pubblico online”, ha commentato Luigi Lobello, CTO della Divisione Digitale del Gruppo Espresso (Elemedia S.p.A.).

Rispondere alle esigenze del pubblico
“Le modalità di fruizione da parte dell'utente finale stanno cambiando e, di conseguenza, evolvono e aumentano costantemente anche i contenuti così come le piattaforme attraverso cui tali contenuti vengono erogati. Oggi esistono infiniti modi per comunicare una storia. Fino a qualche tempo fa, non esistevano gli instant articles, né Facebook live. Per stare al passo con l’incessante innovazione, Elemedia ha aumentato in maniera esponenziale la propria produzione e distribuzione di video live sulle proprie piattaforme (sino a 10 video-dirette al giorno)” spiega Lobello. La tecnologia image optimization di Akamai è studiata per garantire un’ottima esperienza di visione di immagini e altri contenuti statici su diversi dispositivi che va di pari passo con l’ottimizzazione dello streaming audio per le radio, grazie alla soluzione Akamai Media Services Live. Tutto ciò è fondamentale visto l’enorme cambiamento nelle modalità di fruizione da parte degli utenti che oggi accedono ai contenuti prevalentemente da dispositivi mobili.

La decisione di staccarsi dalla rigidità di una soluzione on premise, non adatta a scalare o gestire picchi di traffico inattesi, e migrare verso il cloud è stata non solo necessaria, ma fortemente voluta da un gruppo la cui parola d’ordine è sempre stata innovare. “Il continuo supporto di Akamai nel corso degli anni è stato fondamentale per migliorare il livello delle performance dei nostri siti e offrire un’eccellente esperienza di fruizione ai nostri utenti” continua Lobello. “Grazie alla tecnologia Akamai, il Gruppo ha raggiunto anche l’obiettivo di essere il primo editore a sperimentare l’impatto del protocollo HTTP/2, con le sue performance significativamente superiori rispetto all’HTTP..

Gestire picchi di traffico inaspettati
L’editore si occupa principalmente di informazione d’attualità, dalla cronaca interna fino ai grandi eventi internazionali e alle sempre più rilevanti notizie dall’estero. Pertanto, è fondamentale fornire contenuti in maniera tempestiva a un enorme numero di utenti senza cadere nella trappola dei picchi di traffico. Per esempio, per i tristi fatti di Nizza dell’estate del 2016 si sono collegati ai siti e alle app del gruppo oltre 8 milioni di utenti. “ION di Akamai ci ha garantito la possibilità di gestire serenamente anche situazioni particolarmente difficili con picchi estremamente intensi su tutta l’infrastruttura, fino a 9 milioni di utenti unici al giorno”, sottolinea Lobello.

Innovazione e flessibilità
ION di Akamai offre a Elemedia la possibilità di sperimentare nuovi modelli di business e di effettuare test di nuove funzionalità – abbonamenti a consumo, micropagamenti, abbonamenti misti che includono contenuti gratuiti e a pagamento – senza incidere sull’intera infrastruttura e senza intaccare le performance della delivery dei contenuti sulle proprie piattaforme. “In un mondo come quello dell’editoria, mai come ora, siamo alla concitata ricerca di soluzioni e prodotti conformi alle aspettative di utenti sempre più esigenti. Pertanto, la possibilità di fare test e di sperimentare senza compromettere l’offerta è qualcosa di rivoluzionario. La decisione di migrare al cloud e, grazie a ION, di sfruttare le potenzialità della piattaforma intelligente di Akamai, offre al Gruppo un vantaggio competitivo e ci permette, grazie al cloud, di svincolarci dalle rigidità di un data center fisico”, conclude Lobello.

Informazioni su Akamai

Leader mondiale nell'offerta di servizi di Content Delivery Network (CDN), Akamai rende Internet veloce, affidabile e sicuro per i propri clienti. Le soluzioni avanzate di Akamai per la web e mobile performance, la sicurezza su cloud e per il media delivery stanno rivoluzionando il modo in cui le imprese ottimizzano la fruizione di contenuti online su qualsiasi dispositivo e da qualsiasi luogo. Per scoprire come le soluzioni e il team di esperti Akamai aiutino le aziende ad accelerare il proprio business, visitate il sito https://www.akamai.com/it/it/ o https://blogs.akamai.com/it/ e seguite @AkamaiItalia su Twitter.

Informazioni su Elemedia

La Divisione Digitale del Gruppo Espresso ha la missione di garantire ai grandi Brand del Gruppo una presenza digitale di assoluta eccellenza e capace di dispiegarsi su tutte le piattaforme a più alto potenziale, affiancando quindi all’attuale presenza sui PC ulteriori e specifiche declinazioni di prodotto per le piattaforme Mobile, Tablet e Net TV. La strategia distributiva è differenziata per piattaforma e contempla sia il modello free che quello premium: la specificità dei bisogni informativi del lettore sulle varie piattaforme e la massimizzazione del valore nel lungo periodo guidano, di volta in volta, la scelta del modello di offerta. Per maggiori informazioni: http://www.gruppoespresso.it/