Architettura di cloud computing

La progressiva maturazione del mercato del cloud computing sta portando all’affermazione di vari modelli di implementazione del cloud, classificati a seconda di dove vengono implementati (la distinzione di base consiste in cloud pubblici, privati, community e ibridi) e di quali parti del servizio IT e dello stack applicativo forniscono (cloud IaaS, PaaS e SaaS). Indipendentemente dal modello che un’azienda decide di adottare, gli elementi delle architetture di cloud computing tendono ad avere alcuni elementi in comune. Ed è proprio da questi elementi fondamentali che nasce il “cloud”.

Elementi comuni nelle architetture di cloud computing

Nonostante le variabili dei processi di implementazione specifici, l’architettura di cloud computing prevede quasi sempre questi elementi comuni:

  • Layer di virtualizzazione. La virtualizzazione dei server e dello spazio di archiviazione giocano un ruolo essenziale nell’architettura di cloud computing, assicurando uno dei vantaggi imprescindibili del cloud: l’agilità. Il layer di virtualizzazione consente di aggiungere o eliminare rapidamente i server cloud in base alle esigenze degli utenti
  • Storage a scalabilità orizzontale. Altra colonna portante nell’architettura di cloud computing, la scalabilità si applica allo storage ricorrendo a tecnologie che sfruttano grandi cluster di commodity hardware facili ed economici da espandere di pari passo con la domanda di risorse di archiviazione e infrastrutture.
  • Meccanismi a supporto della multi-tenancy. Un servizio cloud deve assicurare la segregazione fisica o virtuale dei dati archiviati dai singoli tenant e la possibilità di risalire al consumo del servizio da parte di ogni tenant. La multi-tenancy è una caratteristica di default persino nei cloud privati: in questo contesto, i “tenant” corrispondono ai vari reparti o team di lavoro dell’azienda.
  • API Web. Un ultimo elemento fondamentale dell’architettura di cloud computing è un set di API (Application Programming Interface) Web basate su metodi standard quali richieste RESTful HTTP, XML, e SOAP, che consentono di invocare i servizi cloud. In questo modo, i servizi sono fruibili attraverso un browser Web standard o un’altra applicazione client HTTP.

Internet pubblico: un aspetto dell’architettura di cloud computing da non sottovalutare

Quando si considera l’architettura di cloud computing nel suo complesso, è importante riconoscere il valore di un componente spesso trascurato: l’Internet pubblico. La connessione pubblica, infatti, può avere un impatto negativo sulle prestazioni e l’affidabilità del servizio di tutti i cloud pubblici e molti dei cloud privati scelti da aziende con sedi dislocate in varie aree geografiche, perché è così che gli utenti hanno accesso al cloud. È essenziale, quindi, che i fornitori di servizi cloud e le aziende che li sfruttano, adottino un approccio di gestione e ottimizzazione intelligente, che tenga conto di questo aspetto critico dell’architettura di cloud computing generale.

Akamai aiuta a ottimizzare l’architettura di cloud computing

Da oltre dieci anni, Akamai è un punto di riferimento per i fornitori di servizi e imprese che desiderano distribuire applicazioni e siti Web sull’Internet pubblico in modo più rapido, affidabile e sicuro. L’imponente piattaforma cloud distribuita di Akamai – implementata su oltre 100.000 server integrati in migliaia di reti a livello globale per avvicinarsi agli utenti online e ai data center – permette a chi sceglie soluzioni cloud di avvalersi di applicazioni aziendali veloci, affidabili e protette in qualsiasi parte del mondo, indipendentemente dalla distanza. Grazie all’esclusivo approccio architetturale di Akamai, le applicazioni possono essere agevolmente spostate fra data center o cloud a piacere: le ottimizzazioni di distribuzione seguiranno in automatico lo stesso percorso, senza interventi da parte del team IT.

Fondate sulla piattaforma globale per la distribuzione delle applicazioni, le nostre soluzioni aziendali per le prestazioni Web sono espressamente progettate per le aziende di cloud computing e le imprese che utilizzano i servizi cloud. I prodotti Akamai potenziano in maniera esponenziale le prestazioni delle applicazioni cloud per gli utenti finali, a tutto vantaggio della loro produttività e del tasso di adozione del servizio.

Ulteriori informazioni sulle soluzioni per le prestazioni Web orientate all’ottimizzazione del cloud.