Blog

Quali sono le novità nella delivery sull'edge?

Written by

Corey Halverson

October 15, 2020

Corey Halverson Blog

Gli ultimi mesi sono stati a dir poco senza precedenti. L'edge ha svolto un ruolo fondamentale nell'aiutare le organizzazioni ad adattarsi alla domanda di traffico proveniente dagli utenti online e a mantenere la continuità operativa. Corey Halverson, VP del reparto Product Management di Akamai, descrive le prossime sfide che impegneranno la delivery, sulla cui risoluzione è attualmente concentrata Akamai.

Oggi, l'accesso ai media tramite Internet rappresenta una parte notevole delle modalità di intrattenimento, informazione e, persino, istruzione utilizzate da un numero così elevato di persone. Inoltre, il 2020 ha sottolineato ancora maggiormente il fatto che molte persone in tutto mondo hanno dovuto adattarsi alla nuova realtà durante la pandemia. Noi di Akamai abbiamo registrato un'impennata nei contenuti multimediali distribuiti dalla nostra rete pari al 30% nel mese di marzo, il che ha determinato fondamentalmente una crescita che ci saremmo aspettati di vedere nel corso di molti mesi anziché in poche settimane. 

Anche se nel 2020 si è fatto un rapido passo in avanti, si tratta solo di una fase in un percorso che sarà più lungo. Con l'incremento del traffico, aumentano anche le aspettative degli utenti in termini di velocità e qualità delle experience digitali. Gli spettatori continueranno a tollerare poco eventuali guasti o interruzioni durante la riproduzione dei video. La qualità video continuerà ad aumentare nel passaggio alla tecnologia 4K dall'alta definizione (HD). La latenza di video live continuerà a scendere fino a meno di 10 secondi per poi attestarsi sotto i 5 secondi. I tempi necessari per il download di grandi videogame verranno ridotti da ore a pochi minuti. Si tratta di sfide che possono risultare scoraggianti se affrontate contemporaneamente, ma siamo fiduciosi nelle strategie che abbiamo messo in atto per soddisfare queste richieste. 

In Akamai, l'obiettivo di soddisfare le richieste del futuro per il media delivery inizia con la qualità su larga scala. I media dipendono dal volume. Guardare i programmi o giocare ai videogame assume un valore sociale perché lo fanno in tanti. La qualità e la portata sono indissolubili, ma non necessariamente proporzionali, poiché se la portata cresce, diventa più difficile mantenere la qualità. Akamai si concentra sui media prestando attenzione tanto ai dettagli quanto agli aspetti più importanti, per stare sempre un passo avanti rispetto alle crescenti esigenze del mercato. Da qui la costante espansione della rete che ha visto, all'inizio di quest'anno, un notevole impulso data la necessità di gestire gli enormi livelli di traffico causati dai nuovi comportamenti degli utenti in seguito alla pandemia. Akamai sta, inoltre, migliorando l'efficienza di tutti i server della rete attraverso costanti operazioni di misurazione e ottimizzazione e sta guardando alle nuove tecnologie, dai protocolli alle implementazioni multicast fino alle tecnologie basate sui client per associare la continua crescita ad una qualità costantemente migliore.

Tuttavia, se il futuro del media delivery inizia con la qualità su larga scala, certamente non finisce lì. Le applicazioni multimediali non sono solo più grandi, ma anche migliori in termini di accessibilità, interattività e fruibilità. Gli spettatori si aspettano di poter mettere in pausa un video o di andare indietro/avanti veloce e ritornare al punto in cui si trovavano a casa o durante gli spostamenti. Tutti questi aspetti e molti altri rendono le applicazioni multimediali uniche da un punto di vista operativo. 

Miliardi di richieste si susseguono "dietro le quinte" per poter giocare su diversi formati di schermo e diversi dispositivi. Fornire visibilità su tutte queste operazioni è fondamentale per poter rispondere alle esigenze del futuro. Per questo puntiamo a rendere l'accesso ai file di registro in tempo reale semplice e integrato in tutti i futuri processi di media delivery. Ci stiamo impegnando per aggiungere dati connettivi a tutte le richieste per consentire di ricostruire e comprendere la riproduzione video. Inoltre, stiamo conducendo la definizione degli indicatori KPI (Key Performance Indicator) per colmare il divario esistente tra il settore dei video (e dei videogame) e il ruolo tecnologico di una rete edge. La qualità su larga scala richiede la visibilità (per Akamai e per i nostri clienti), che ci impegniamo a fornire attraverso i registri e gli indicatori KPI; si tratta di uno dei nostri principali obiettivi oggi e per il futuro. 

Questa maggiore visibilità sulle applicazioni multimediali e sulla rete distribuita di Akamai sarà anche connessa a controlli più programmatici per Akamai come parte delle applicazioni multimediali dei nostri clienti. Le interfacce programmatiche concepite per implementare nuovi servizi o configurare quelli esistenti sulla piattaforma Akamai rappresentano un'altra grande area su cui si focalizzerà la nostra attenzione nei mesi e negli anni a venire. I prodotti Akamai fanno parte dell'architettura tecnica delle applicazioni multimediali e svolgeranno sempre più un ruolo attivo nelle funzionalità delle applicazioni. Lo notiamo, ad esempio, nell'uso della nostra innovativa funzione di revoca degli accessi, in grado di fornire un controllo granulare della modalità di utilizzo dei flussi video.

La qualità su larga scala, insieme alla visibilità e ai controlli programmatici, rappresenta uno degli obiettivi principali delle funzionalità della delivery sull'edge di Akamai per i prossimi anni. Tuttavia, è anche importante notare che le applicazioni multimediali, ora eseguite principalmente su una piattaforma sul cloud pubblico, sono sempre più intrinsecamente complesse. Akamai è stata un'azienda leader nel settore dei servizi di origine per oltre un decennio, aiutando a connettere spettatori e giocatori alle infrastrutture delle applicazioni. Media Services Live ha aperto la strada per un'affidabile acquisizione dei video live, favorendo la riduzione degli ordini di grandezza nella latenza dei flussi live. Cloud Wrapper, recentemente, ha offerto significativi risparmi economici, migliorando, al contempo, l'affidabilità nell'architettura delle applicazioni multimediali. Global Traffic Management offre un instradamento resiliente delle richieste alle origini in base alle regole o alle performance. Sono questi esempi di investimenti effettuati nei servizi di origine che continueranno a svolgere un ruolo importante nel supporto delle applicazioni multimediali negli anni futuri. Le applicazioni multimediali richiedono una soluzione distribuita dei servizi di origine in grado di fornire offload e instradamento, come nella funzionalità da noi introdotta oggi. Guardando al futuro, ci sarà anche posto per migliori funzionalità di sicurezza, organizzazione delle richieste e controlli volumetrici per consentire alle applicazioni multimediali di evolversi verso un'architettura di microservizi.

È necessario progettare i microservizi alla base delle applicazioni multimediali tenendo conto delle fluttuazioni di scalabilità che si vedono unicamente nel settore dei media. Questi servizi possono includere un tabellone segnapunti, chiamate pubblicitarie, beacon di riproduzione, contenuti di tendenza o una moltitudine di altri servizi in grado di migliorare l'experience delle applicazioni multimediali. Inoltre, queste chiamate API spesso offrono un vantaggio minimo, sono inseribili nella cache solo per poco tempo e sono persino più sensibili all'affidabilità in quanto si basano sul funzionamento delle applicazioni. Ecco perché abbiamo introdotto un nuovo prodotto separato per la delivery delle API, progettato specificamente per le applicazioni multimediali, ma adatto e utile per tutte le applicazioni web. Esclusive funzionalità di hardware e instradamento verranno impiegate per prepararsi al continuo aumento della portata sicuramente in arrivo.

Il futuro va verso un momento in cui praticamente tutti i media utilizzati nel mondo verranno distribuiti su Internet, e noi continueremo ad investire in una rete globale le cui priorità sono:

  • Qualità e portata
  • Visibilità e controlli programmatici
  • Sofisticati servizi di gestione per raggiungere le origini
  • Performance e affidabilità delle API a supporto dell'adozione di microservizi da parte dei nostri clienti

Da soli, questi punti non basteranno a creare le experience multimediali del futuro, ma siamo fermamente convinti che un qualunque futuro non sarà possibile senza di loro.

Ulteriori informazioni sono disponibili su Edge Live | Adapt. Registratevi per scoprire come i clienti stanno sfruttando i recenti miglioramenti, partecipare ad approfondimenti tecnici e ascoltare i nostri dirigenti sull'evoluzione di Akamai per il futuro.



Written by

Corey Halverson

October 15, 2020