COVID-19: il livello di preparazione di Akamai

A partire da maggio 2021

Azioni di Akamai

In vista delle continue preoccupazioni associate al rialzo dei contagi di COVID-19 in varie parti del mondo, Akamai desidera rassicurare i suoi clienti, fornitori e partner di aver intrapreso tutte le azioni necessarie per ridurre al minimo il rischio di interruzione delle attività. I clienti possono aspettarsi da Akamai gli stessi servizi affidabili e di alta qualità sui quali hanno fatto affidamento per oltre vent'anni.

Akamai ha monitorato attivamente la situazione del COVID-19 in tutto il mondo per diverse settimane, comunicando frequentemente con i suoi dipendenti. Un team di preparazione alla pandemia, composto da leader senior di tutta l'azienda, si riunisce due volte alla settimana per valutare le nuove informazioni, prendere decisioni e gestire la pianificazione della continuità operativa in risposta alle nuove informazioni, non appena vengono divulgate. Questo team viene aggiornato da un gruppo di lavoro interfunzionale che monitora e valuta continuamente i più recenti aggiornamenti sanitari ed economici, i mandati e le restrizioni governativi, e gli impatti su dipendenti e azienda.

Il principio che guida tutte le decisioni prese è quello di fare la cosa migliore per i nostri clienti, dipendenti, appaltatori e fornitori, nonché per le comunità nelle quali operiamo.

Continuità dei servizi e del supporto

Sebbene in alcuni luoghi sia preferibile il supporto in sede, Akamai riesce a gestire perfettamente il funzionamento remoto dell'Akamai Intelligent Edge Platform, inclusi il servizio di assistenza ai clienti e il supporto tecnico e aziendale. Akamai dispone di centri che possono operare pienamente da remoto: i BOCC (Broadcast Operations Control Center), situati negli Stati Uniti e in India, e i SOCC (Security Operations Control Center), situati negli Stati Uniti, in Costa Rica, Giappone e Polonia. Inoltre, poiché i nostri team SOCC e BOCC operano con turnazione a livello globale, siamo preparati per una diffusione dei servizi estesa piuttosto che locale. I NOCC (Network Operations Command Center) di Akamai, ubicati negli Stati Uniti, in India e Polonia, richiedono un minimo intervento in sede. Oltre alla ridondanza globale di questi centri operativi dislocati in più sedi, sono stati messi in atto piani di emergenza per garantire la continuità dei servizi e del supporto.

Attualmente, la nostra capacità di assistenza ai clienti non è stata influenzata. Abbiamo messo in atto piani di mitigazione nei casi in cui il servizio di assistenza ai clienti dovesse venire influenzato, come l'assegnazione di priorità ai casi più importanti rispetto a quelli meno prioritari o che richiedono un livello di supporto superiore, la necessità di richiedere del lavoro straordinario ai nostri dipendenti e la ridistribuzione del personale da ruoli di supporto di minore gravità.

Akamai Intelligent Edge Platform

Il cuore dei tanti servizi offerti da Akamai risiede nell'Akamai Intelligent Edge Platform, una rete overlay distribuita su scala globale, con oltre 370.000 server implementati in 4.000 sedi di 135 paesi e 1.435 reti. Grazie a questa progettazione davvero unica, l'Akamai Intelligent Edge Platform è naturalmente resistente ai guasti in qualsiasi ubicazione, singola o multipla.

Monitoraggio continuo

Si tratta di una situazione dinamica, che stiamo, però, monitorando in tempo reale e comunicando diligentemente a tutte le parti coinvolte. Siamo convinti che le strutture e le politiche che stiamo mettendo in atto ci consentiranno di continuare a gestire la situazione in modo efficace, nonché a restare concentrati sul rispettare gli impegni con i clienti e la sicurezza dei dipendenti e delle comunità.