Gemological Institute of America (GIA)

Gemological Institute of America condivide con sicurezza le numerose risorse online con i mercati globali utilizzando le soluzioni di Akamai

"Akamai fornisce la gamma di soluzioni che ci servono per penetrare in modo efficace nei nostri mercati globali, soddisfare i requisiti del nostro brand e realizzare la nostra missione no profit."

Vivianne Del Signore, GIA
La situazione

Fondato nel 1931, il Gemological Institute of America (GIA) è la massima autorità mondiale in materia di diamanti, pietre colorate e perle. Un istituto no profit, il GIA è la principale fonte di conoscenza, standard e formazione nel campo delle gemme e dei gioielli. Per realizzare la propria missione di garantire la fiducia pubblica nel mercato delle gemme e dei gioielli, il GIA offre servizi di formazione, ricerca e valutazione indipendente e imparziale della qualità delle pietre preziose tramite servizi di laboratorio. Il sito web dell'organizzazione è fondamentale per fornire queste risorse e informazioni a consumatori e professionisti in tutto il mondo, inclusi Stati Uniti, India e un crescente pubblico in Cina, e registra circa 2 milioni di visualizzazioni di pagina al mese.

La sfida

GIA.edu è un sito ricco di contenuti con più di 16.000 pagine in quattro lingue, inclusi articoli, oltre 20.000 immagini e video. Fornire questi contenuti è fondamentale per educare i consumatori e i commercianti di gioielli, nonché per mantenere informata la comunità di ricerca gemmologica globale. Al fine di raggiungere gli utenti in nuove aree, tra cui l'Asia e l'Africa, il GIA necessitava di ottimizzare le performance del sito web.

Inoltre, il GIA era molto consapevole della minaccia rappresentata da potenziali attacchi DoS (Denial-of-Service) o altre violazioni. Garantire servizi impeccabili è particolarmente importante per le parti interessate che utilizzano la pagina di verifica del rapporto di analisi e valutazione, la pagina più visitata sul sito dell'organizzazione. Secondo Vivianne Del Signore, direttore delle comunicazioni digitali per il GIA, i rapporti del GIA sono fondamentali per le modalità di scambio dei diamanti tra produttori e rivenditori. Il blocco della pagina di verifica dei rapporti, potrebbe avere un impatto sulle aziende di tutto il mondo.

Gli obiettivi

Il GIA necessitava di soddisfare due requisiti chiave per supportare i propri obiettivi:

  • Ottimizzazione delle performance del sito web in tutto il mondo. Il GIA voleva garantire che i mercati di tutto il mondo potessero accedere prontamente al suo ricco patrimonio di risorse e informazioni online
  • Protezione dagli attacchi web e dagli hacker. L'organizzazione doveva rafforzare le difese del proprio sito web per evitare attacchi DoS e di data mining non autorizzati

Perché Akamai

Akamai soddisfa le aspettative

Il GIA era alla ricerca sia della protezione delle applicazioni web che della delivery di contenuti avanzati ed è stato lieto di scoprire che Akamai era in grado di soddisfare entrambi i requisiti con le sue soluzioni Kona Site Defender e Dynamic Site Accelerator Secure. "Siamo rimasti colpiti dalla presenza globale di Akamai, di gran lunga maggiore di quella delle reti di altri fornitori. Abbiamo anche apprezzato la possibilità di configurare l'Akamai Web Application Firewall per monitorare il data mining e aiutarci a identificare i malintenzionati che consumano la nostra larghezza di banda per questi scopi. Nessun altro fornitore offriva tale supporto", ricorda Faris Zuriekat, Global Web Technologies Manager per il GIA.

Performance superiori agli altri

Grazie alle soluzioni Akamai, il GIA ha migliorato sia le performance che la sicurezza del sito web. In base ai test sulle web performance di Akamai, la home page viene distribuita a una velocità in media del 330% maggiore in Nord America e del 130% in tutto il mondo. Tramite lo strumento di misurazione Keynote di terze parti, il GIA ha anche registrato un miglioramento delle performance dell'89% per il suo sito cinese (http://www.gia.edu/CN).

Inoltre, Akamai ha eseguito l'offload del 79% degli hit al sito del GIA. Allo stesso tempo, Akamai ha ridotto il numero di pagine di errore visualizzate dai visitatori del sito quando le pagine non sono disponibili e ha implementato il failover automatico del sito per garantire che non vengano inviate pagine di errore HTTP agli utenti.

Grazie alle soluzioni di Akamai, il GIA è anche in grado di supportare volumi di traffico molto più elevati senza espandere in modo significativo la propria infrastruttura. "Con l'ampliamento per fornire il nostro sito in quattro lingue, ora supportiamo una quantità di traffico quasi quattro volte superiore a prima, ma abbiamo aggiunto un solo server", afferma Zuriekat.

Rafforzamento dei sistemi di difesa

Lavorando a stretto contatto con il team Professional Services e gli esperti di sicurezza di Akamai, il GIA ha appreso il comportamento dei visitatori del proprio sito e delle risorse da loro richieste, nonché il modo in cui operavano i data miner, i crawler e gli autori di attacchi. Queste informazioni hanno consentito al GIA di applicare regole WAF (Web Application Firewall) altamente efficaci all'interno di Kona Site Defender. Ora il GIA può bloccare in modo proattivo e automatico le richieste dannose e ottenere visibilità in tempo reale sulle minacce. Nel corso di un mese, il Web Application Firewall ha bloccato oltre 214.000 richieste dannose ai domini del GIA da una varietà di vettori di attacco, come SQLi, RFi, PHPi e XSS. Ha persino bloccato i tentativi di attacchi DDoS (Distributed Denial-of-Service). Inoltre, Kona Site Defender monitora le tentate richieste di data mining. "Prima, ci mancava la capacità di acquisire queste informazioni. Ora possiamo garantire una sicurezza ottimale e impedire che i data miner consumino una larghezza di banda significativa e danneggino l'experience dei visitatori legittimi del sito", spiega Zuriekat.

Estensione del brand a nuovi mercati

La missione del GIA è distribuire informazioni a tutti i mercati in cui vengono venduti diamanti, gioielli e gemme. L'organizzazione ha sviluppato circa 12.000 pagine web e risorse che vuole condividere liberamente con il mondo. In effetti, ha impiegato un anno e mezzo a tradurle per i mercati asiatici. Per garantire un accesso immediato e migliorare ulteriormente le performance in Cina, il GIA sta pianificando di utilizzare China CDN di Akamai, che estende la potenza dell'Akamai Intelligent PlatformTM per affrontare le sfide uniche di distribuzione dei contenuti che presenta la Cina. Inoltre, per proteggere l'immagine del proprio brand, il GIA deve impedire il riutilizzo delle proprie immagini senza autorizzazione. Il GIA intende utilizzare Akamai Image Converter per l'applicazione immediata della filigrana alle sue 32.000 immagini. "Akamai fornisce la gamma di soluzioni che ci servono per penetrare in modo efficace nei nostri mercati globali, soddisfare i requisiti del nostro brand e realizzare la nostra missione no profit", conclude Del Signore.

Informazioni sul Gemological Institute of America

Un'organizzazione no profit indipendente, il Gemological Institute of America (GIA) è stato fondato nel 1931 ed è considerato la massima autorità mondiale nel campo della gemmologia. Il GIA ha inventato le famose 4C, ovvero Color (colore), Clarity (purezza), Cut (taglio) e Carat Weight (peso in carati), all'inizio degli anni '50 e nel 1953 ha creato l'International Diamond Grading System™ (sistema internazionale di classificazione dei diamanti), che oggi è riconosciuto praticamente da tutti i gioiellieri professionisti del mondo.

Attraverso la ricerca, la formazione, i servizi del laboratorio gemmologico e lo sviluppo di strumenti, l'Istituto si impegna a garantire la fiducia pubblica nel mercato delle gemme e dei gioielli rispettando i più alti standard di integrità, accademicità, scienza e professionalità.