SmartNews ha aumentato la sicurezza con Akamai

Akamai protegge in modo proattivo una società di informazioni leader del settore

L'introduzione di Enterprise Threat Protector ci ha consentito di eliminare i rischi derivanti dall'accesso accidentale degli utenti a siti dannosi, evitando impatti sulla produttività dei dipendenti in caso di interruzione della rete interna.

Masato Wada, Corporate Engineering, SmartNews

Fondata nel 2012, SmartNews si impegna a fornire informazioni di qualità in tutto il mondo alle persone che le richiedono. Il team di progettazione aziendale gestisce i sistemi interni di SmartNews. La missione chiave del team è migliorare l'efficienza in tutta l'azienda, utilizzando tecniche di progettazione per garantire che le difese di sicurezza siano sufficienti a proteggere le reti e gli utenti aziendali.

"SmartNews dispone di una doppia rete interna per la ridondanza e ogni rete ha una connessione Internet separata", afferma Masato Wada del team di progettazione. "Entrambe le connessioni Internet interne utilizzavano il server DNS ricorsivo fornito dall'ISP. Ma il passaggio del server DNS da una connessione all'altra in caso di interruzione della rete interna non era soddisfacente. In tali casi, i dipendenti hanno perso l'accesso a Internet con un impatto sulla produttività".

Il team di progettazione aziendale ha ritenuto che fosse necessario un server DNS ricorsivo, in grado di risultare disponibile automaticamente per entrambe le connessioni senza interventi da parte del team.

"Sapevamo di poterci fidare di Akamai"

Durante i colloqui con Akamai, il team di SmartNews è venuto a conoscenza di un nuovo servizio chiamato Enterprise Threat Protector (ETP), un servizio per la sicurezza DNS che protegge in modo proattivo le aziende dagli attacchi mirati.

"SmartNews utilizzava già la rete CDN (Content Delivery Network) di Akamai per la distribuzione dei contenuti agli utenti", afferma Masato Wada. "La CDN di Akamai era molto stabile ed affidabile e migliorava molto le performance, un aspetto fondamentale considerando l'elevato numero di utenti della nostra app. Per questo motivo, abbiamo deciso di riporre tutta la nostra fiducia in Akamai senza nemmeno prendere in considerazione i prodotti e i servizi di altre aziende, implementando il servizio ETP".

Dopo una breve prova del servizio in un ambiente di test, il team di progettazione ha ritenuto di poter implementare con fiducia Enterprise Threat Protector in tutta l'organizzazione. Poiché la soluzione di Akamai è basata sul cloud al 100% e richiede solo una semplice modifica della configurazione del DNS, la distribuzione è stata completata in più fasi durante una sola settimana senza alcuna interruzione per i dipendenti.

"La semplicità e la velocità di introduzione è stata una delle ragioni per cui abbiamo scelto ETP. Nel caso di SmartNews, siamo stati in grado di installare ETP in tutta l'azienda modificando alcune impostazioni del router, dall'indirizzo del server DNS fornito dall'ISP all'indirizzo IP ETP. La modifica delle impostazioni ha richiesto meno di cinque minuti", ricorda Wada.

Visibilità e sicurezza migliorate senza problemi correlati al DNS

Secondo Wada, uno dei maggiori vantaggi dell'introduzione di Enterprise Threat Protector, oltre all'eliminazione del problema del DNS ricorsivo, è la certezza che, anche se un utente dovesse accedere involontariamente a un dominio dannoso, la soluzione di Akamai lo bloccherà. Dal momento della sua distribuzione, Enterprise Threat Protector ha bloccato centinaia di richieste di domini dannosi, garantendo una protezione proattiva a SmartNews.

Wada spiega anche che la possibilità di verificare quali domini sono stati bloccati e con quale frequenza è un vantaggio importante: "ETP non solo consente di vedere quante volte i domini sono stati bloccati, ma ha anche una funzione molto efficace per visualizzare la classifica dei domini bloccati. Ciò è importante in quanto gli autori degli attacchi informatici indirizzano gli utenti a siti dannosi e in seguito cambiano rapidamente il dominio. Ma anche se questi domini dannosi cambiano di ora in ora, ETP li blocca tutti. Ritengo che essere in grado di visualizzare questi dati sia estremamente vantaggioso".

Poi, continua affermando che "le informazioni fornite da ETP ci consentono inoltre di verificare il numero di query DNS giornaliere effettuate: possiamo osservare le tendenze quando i dipendenti sono al lavoro e quando non lo sono, un aspetto molto vantaggioso. Abbiamo anche notato che il tempo di risposta del DNS dell'ETP è più veloce di quello del normale DNS ricorsivo pubblico che abbiamo usato in precedenza".

Distribuzione globale per proteggere i telelavoratori e la sicurezza degli endpoint

Il team di progettazione aziendale non ha ricevuto reclami operativi dagli utenti. Attualmente, il team sta cercando di espandere la distribuzione alle sedi internazionali di SmartNews, nonché proteggere i dipendenti che lavorano da casa o da una postazione remota.

"L'introduzione di ETP ci ha consentito di eliminare i rischi derivanti dall'accesso accidentale degli utenti a siti dannosi, evitando impatti sulla produttività dei dipendenti in caso di interruzione della rete interna", conclude Wada.

Informazioni su SmartNews

SmartNews è una società di informazione leader del settore e dedicata alla distribuzione di informazioni di qualità alle persone che le richiedono. SmartNews fornisce notizie importanti a milioni di utenti grazie alla tecnologia di apprendimento automatico e a relazioni esclusive con più 360 editori partner statunitensi. L'azienda ha dipendenti e uffici a Tokyo, San Francisco, Palo Alto, Shanghai e New York. Per altre informazioni: http://www.smartnews.com/